Home

Il progetto

I servizi

Registrazione

Contatti


Area riservata

Nome utente:

Password:

 

 

IL PROGETTO E LE FASI

Le fasi nelle quali si sviluppa il progetto sono sinteticamente rappresentati nel seguente schema, che rappresenta il "Piano di Programmazione";

fase preparatoria: si attua mediante la rilevazione del fabbisogno territoriale con i seguenti strumenti:

  1. realizzazione di una campagna informativa;

  2. attivazione di un numero verde e rilevazione attraverso un call - center;

  3. apertura di uno sportello informativo;

  4. preparazione di un portale per la gestione telematica dei dati attinti dagli uffici anagrafici dell'Amministrazione Comunale, ad esempio - per i servizi destinati all'infanzia - dati delle nascite degli ultimi tre anni, per i servizi di assistenza agli anziani lettura anagrafica a partire da una età predefinita (es. 75 anni), per i servizi da erogare a favore degli invalidi del lavoro lettura della banca dati ANMIL, INAIL, per servizi destinati agli ammalati caratterizzati da patologie meritevoli di una significativa tutela ( per queste ultime categorie si concorderà con la ASL competente l'acquisizione dei dati per inserirli nel sistema banca dati servizi); 

  5. realizzazione di un data base per la gestione dei dati;

  6. realizzazione di un format generico (Form 1) che sarà utilizzato dagli operatori telefonici come standard per l'acquisizione di ulteriori dati dei potenziali utenti beneficiari dei servizi.

fase di analisi: per questa seconda fase sarà istituita una cabina di regia, che provvederà a leggere e ordinare le schede rilevate nella 1° fase (Form 1), e alla lettura del Data Base, per predisporre un piano di intervento in funzione delle specifiche richieste. 
A questo punto sarà elaborata una scheda operativa (Form 2), che definirà il piano di intervento e le direttive agli operatori, assegnando una scala di priorità e d'importanza all'intervento richiesto.

fase di azione: in questa 3° fase saranno assegnati i compiti ai diversi operatori, la scheda Form 2, identifica l'intervento associando ad esso l'operatore con le specifiche competenze.
Il servizio informativo in questa 3° fase, contatterà e incontrerà gli utenti (presso la sede operativa o presso l'abitazione) per definire le modalità operative e illustrando le procedure riguardanti il servizio (sottoscrizione del contratto formativo educativo/assistenziale con l 'utente, prevedendo il coinvolgimento dei familiari/tutori, consegna dei voucher, illustrazione del modello Form 3).
La scheda time report (Form 3) dell'intervento descriverà il tempo dell'intervento, e sarà sottoscritto congiuntamente una volta terminata la prestazione, dall'operatore e dall'utente beneficiario del servizio.
Nel Form 3 sarà definito uno spazio dove si indicherà il livello di gradimento del servizio prestato da parte dell'utente.
In pratica il Form 3 servirà a definire:

  • le ore effettive del servizio effettuate dal singolo operatore;

  • il livello di efficacia dell'intervento.