free flash templates on free flash templates

   

La Cooperativa OTD - Obiettivo Tutela Disabili - Ŕ stata strutturata e voluta dall'ANMIL al fine di realizzare con la collaborazione delle Istituzioni Pubbliche e Private (INAL, Regione, Provincia di Napoli, Comuni, Associazioni non profit e Cooperative che operano nel terzo settore) operanti sul territorio provinciale e regionale, un sistema a rete che garantisca la massima efficacia ed economicitÓ, tenendo conto:

  • della centralitÓ del cittadino come portatore di bisogni, ma anche come risorsa per lo sviluppo della rete di servizi secondo i principi di sussidarietÓ e solidarietÓ sociale;

  • dell'importanza della realtÓ dell'associazionismo, del privato sociale, del volontariato, del terzo settore in genere.

La coop. OTD inoltre interagendo con le Associazioni UNMS, ANMIC, UIC l'agenzia del lavoro degli invalidi, e il servizio di patronato, Ŕ in grado di strutturare degli sportelli territoriali informativi e di servizi, offerti al territorio come ad esempio:

  • Servizi di assistenza domiciliare agli anziani, agli invalidi, ai malati

  • Servizi educativi specialistici.

  • propiziare possibili assunzioni da parte di quelle aziende che denunciano scoperture nella quota d'obbligo prevista dalla legge 68/99, andando ad offrire a quest'ultime, potenziali beneficiari rilevati dalla banca dati dell'ANMIL, con quelle caratteristiche e competenze specifiche per il fabbisogno aziendale;

  • interventi formativi professionalizzanti, convenzionati con enti accreditati utilizzando fondi Formatemp, Adecco, Regionali, ecc..;

  • consulenze legali in ordine alle problematiche proprie del mercato del lavoro, con particolare riferimento alle categorie svantaggiate;

  • orientamento e assistenza, per la presentazione di domande finalizzate all'iscrizione nell'elenco dei disabili previsto dall'art. 8 della legge 68/99, e per il perfezionamento delle pratiche riconducibili al trattamento pensionistico (patronato ANMIL).

Gli obiettivi generali e specifici di tutti i servizi sopra citati, sono realizzati attraverso una serie di strumenti che fungono da comune denominatore, per l'organizzazione di una Rete Dinamica volta a rispondere alle esigenze di un Servizio Sociale da attuare con interventi mirati al fine di ottimizzarli.